Packaging bottiglia Le tre spiagge
Le Tre Spiagge Vermentino di Sardegna D.O.C.

Wine packaging: una questione di etichetta

Immagina di essere in enoteca. Tra gli scaffali, scorgi una persona. Potrebbe sembrare un consumatore come tutti gli altri, ma tu percepisci nelle sue movenze e nel suo sguardo uno smarrimento misto a sconforto. Con il passare dei minuti, la situazione peggiora: mani che sudano, palpitazioni, vista annebbiata… Per chi non è esperto in materia, decidere quale bottiglia di vino portare a una cena può essere davvero complicato.

A meno che non si conosca già un prodotto (oppure venga consigliato), nella scelta di un vino vince l’impatto visivo dell’etichetta. È un dato di fatto: specialmente per i non intenditori, è molto più facile ricordarsi di un vino per come appare sullo scaffale piuttosto che per il suo sapore. Questo concetto è stato ben dimostrato qualche tempo fa in Scozia, durante un esperimento all’Edinburgh Science Festival. I partecipanti, bendati, sono stati invitati ad assaggiare alcuni vini e a riconoscerli. Beh, non ci sono riusciti: per i palati non allenati è impossibile distinguere un prodotto da un altro! Attraverso diversi esperimenti sociali è risultato addirittura che la maggior parte dei consumatori non è in grado di riconoscere un vino della grande distribuzione se questo è ri-etichettato come un Bordeaux vincitore di premi.

Ma in che modo un’etichetta può invogliare a scegliere una bottiglia o un’altra?

Perché le etichette sono così importanti

Affinché un prodotto sia davvero interessante per i consumatori, deve essere stato identificato a monte il target a cui ci si vuole rivolgere e aver costruito un’identità di marca strutturata e (con)vincente.

Il packaging è fondamentale per vendere ai consumatori finali, ai ristoranti, ai distributori – insomma, a tutti coloro che sono coinvolti nel processo di acquisto. Paradossalmente, la prima impressione che si ha di un vino coinvolge la vista e non il gusto o l’olfatto: l’etichetta, quindi, deve conquistare immediatamente l’attenzione. Secondo David Schuemann, uno dei più importanti esperti in packaging design nel settore wine & spirits, «Un’etichetta ben studiata può farci pensare che la bottiglia sia più pregiata – e quindi più costosa – e conseguentemente ci fa apprezzare quel vino ancora di più».

Le informazioni sulle etichette possono variare molto a seconda delle normative vigenti nelle diverse parti del mondo. In Europa, per esempio, è obbligatorio inserire il nome del produttore, l’origine e l’annata del vino, così come la percentuale alcolica del prodotto. Per quanto riguarda il design, è un mix – anzi, un blend, per restare in tema – di strategia e creatività. Non sempre con risultati felici, a dire il vero: Matthew Latkiewicz, produttore e attore nonché appassionato del mondo beverage, si è divertito a fare una classificazione (al vetriolo) di 7 grandi famiglie di etichette di vino. Latkiewitz chiude la sua disamina con una riflessione che ci sembra condivisibile: «Certo, non ho bevuto ogni vino sul mercato, ma trovo che ci sia una certa correlazione tra etichetta e prodotto. Se mi piace l’etichetta, tendo ad apprezzare quel vino. Quindi sono arrivato a due conclusioni: 1) Tutti noi siamo influenzabili. Se mi piace come appari, probabilmente mi piacerai o, quantomeno, sarò portato a interessarmi a te. 2) Da consumatore, penso che se mi piace l’etichetta che ha scelto quel produttore, mi piacerà anche il suo vino».

Wine packaging made in 37: Le tre spiagge

Quando il nostro cliente è venuto in agenzia con il suo vino bianco, aveva necessità di dare al prodotto un’immagine più moderna, più evocativa e più efficace. Sentendolo parlare di Le tre spiagge, ci ha subito colpito il fatto che le uve di questo vermentino calasettano vengono raccolte di notte. Nella nostra operazione di restyling del packaging abbiamo quindi voluto esaltare questa caratteristica curiosa scegliendo una bottiglia scura che suggerisse un’atmosfera raffinata, misteriosa, quasi magica. Abbiamo mantenuto il total dark anche nel tappo e nell’etichetta, i cui toni argentati esaltano l’originalità e la raffinatezza del vermentino.

Produci vini ma non sei pienamente soddisfatto delle etichette? Parliamone insieme: possiamo aiutarti a creare un nuovo look che esalti le qualità del tuo vino e della tua azienda e che, allo stesso tempo, faccia venire voglia di acquistare i tuoi prodotti.