Social Network
Social Network
HOME _ La gestione dei social aziendali è una cosa seria

La gestione dei social aziendali è una cosa seria

Se tra i tuoi obiettivi aziendali ci sono l’aumento della visibilità e il miglioramento della brand popularity, allora devi sapere che i social network rappresentano un ottimo strumento per raggiungerli. Le azioni sulle piattaforme social permettono di costruire uno spazio virtuale in cui gli utenti sono portati a interagire con i contenuti pubblicati, trasformandosi con il tempo in potenziali lead (contatti) proprio perché coinvolti dalla componente più “umana” dell’azienda.

Costruire una social media strategy in 3 punti (+1)

Ti stai chiedendo come impostare una corretta strategia di social media marketing? Partendo da tre elementi fondamentali: definisci, crea, misura. Sembra facile, eh? In realtà la social media strategy è frutto di un’attenta pianificazione che prevede approfondite conoscenze di content strategy e digital marketing: gestire in modo efficace i social di un’azienda con una presenza costante e professionale è un lavoro a tutti gli effetti e quindi è sconsigliabile – anzi, controproducente – ricorrere al fai-da-te.

1.  La pianificazione salverà il mondo. O almeno la tua strategia sui social

Lanciare un prodotto, far conoscere un brand, fidelizzare i clienti, acquisire nuovi lead per ampliare il bacino di contatti utili… è importante avere ben chiaro cosa si vuole ottenere con l’uso dei social aziendali. Per stabilire gli obiettivi di una strategia di social media marketing vincente, bisogna essere SMART. No, non (solo) inteso come atteggiamento, ma come acronimo: gli obiettivi devono essere Specific, Measurable, Achievable, Relevant e Time-bound, ovvero specifici, misurabili, realisticamente raggiungibili, rilevanti e definiti nel tempo. E poi, sfatiamo il mito che un’azienda debba stare necessariamente su qualunque social possibile: non è necessario. Per essere veramente efficaci nella comunicazione è importante individuare con esattezza i social network in cui il target è più attivo e studiare un piano di contenuti coinvolgenti. In questa fase di analisi è anche bene fare un check approfondito dei competitor, dei canali da loro presidiati e del tipo di contenuti pubblicati.

2.  Contenuti d’impatto, al momento adatto

Le pagine dei social, Facebook, Instagram, Youtube, LinkedIn ecc., non possono essere statiche, anzi! Una pagina attiva fa pensare a un’azienda attiva, che lavora, che produce. Ecco perché non ci si può permettere di trascurarla, non essendo costanti con la pubblicazione dei contenuti oppure non usando un tone of voice adatto. A proposito di contenuti: il piano editoriale è uno strumento utilissimo che permette di pianificare e avere sempre sott’occhio il tipo di post e la frequenza di pubblicazione sui diversi social network.

3.  Misura tutto-tutto-tutto

Non si può mettere in atto una strategia di social media marketing per le aziende senza il monitoraggio dei dati: gli strumenti di analisi permettono di tenere sotto controllo il grado di coinvolgimento degli utenti. A seconda dei risultati, la strategia può essere modificata ad hoc per raggiungere gli obiettivi nel modo più efficace possibile.

+1: Sii social per davvero

Parti con il piede giusto: tutti i campi che i social media mettono a disposizione devono essere compilati, agevolando così gli utenti al reperimento di informazioni sull’azienda, e dando loro anche una sensazione di affidabilità. E poi, mantieni attivo il dialogo con gli utenti restando fedele a te stesso, o meglio, alla tua identità di marca (a proposito, hai letto il nostro articolo sulla brand identity?): tone of voice e tipo di contenuti devono essere in linea con la personalità dell’azienda.

Hai letto questo articolo e pensi che ti serva una mano nella costruzione di una strategia per la gestione dei social media aziendali? Il 37team è a tua disposizione: contattaci!