Logo Design
Logo Design

Dare forma al nome: la creazione di un logo aziendale.

Logo gratis online? Anche no.

Può sembrare un cliché, ma il logo riveste un ruolo cardine per il successo di un brand. Nel processo di costruzione dell’identità di marca (e se non sai cos’è la brand identity puoi rimediare qui) il graphic designer ha una responsabilità enorme: quella di trasformare un nome aziendale in un elemento visivo di impatto immediato, capace a un primo sguardo di veicolare tutti i valori propri del brand e con tutte le potenzialità per diventare iconico.

Sottovalutare l’importanza di un marchio ben costruito potrebbe avere delle ripercussioni sulla credibilità della tua azienda. Parliamoci chiaro: nessuna ricerca di “logo gratis online” ti permetterà di fare della tua impresa un business di successo. Capisci perché potresti avere bisogno di noi? B-)

Altro che disegnetto!

Prima di cominciare, è il caso di fare chiarezza: identità visiva ok, ma le parole sono importanti! (cit.) Devi sapere che un marchio può essere costituito dalla sola scritta, il logotipo, oppure comprendere anche un simbolo grafico (il pittogramma). Il logo deve rispondere a precise caratteristiche, sia tecniche sia strategiche, per funzionare al meglio. La prima fra tutte è l’originalità: un logo efficace deve essere identificativo di una e una sola azienda: la tua. E deve evocare quelle stesse sensazioni, gli stessi valori e gli stessi sentimenti individuati in fase strategica e di brand naming.
Nella costruzione di un marchio, l’equilibrio è tutto: non è mica facile muoversi tra creatività e leggibilità! Eh sì, perché il logo deve essere facilmente leggibile in positivo, in negativo e in bianco e nero; così come deve essere sempre riconoscibile, che sia ingrandito a dismisura o ridotto fino a diventare piccino picciò.
Ma come assicurarsi che nessuno maltratti il logo (e i sentimenti del grafico), per esempio cambiando i colori o non rispettando le proporzioni? Con il manuale di utilizzo, of course: qui in 37 consegniamo questo documento, che funziona come le “istruzioni per l’uso”, in seguito alla presentazione del logo ai nostri clienti.

Il coraggio (e la necessità) di cambiare look

Pensa alla mela morsicata di un colosso della tecnologia, alla M con gli archi di una catena di fast food e ai quattro anelli di una famosissima casa automobilistica. Credi che i loghi di queste aziende siano stati sempre così? Certo che no. Il loro logo attuale è frutto di numerosi e, talvolta, forti restyling effettuati nel corso del tempo, per adattarsi al mercato in continua evoluzione.
Esattamente come succede al nostro guardaroba, quei pantaloni a zampa di elefante che tanto ci piacevano, a un certo punto, diventano troppo, troppo, troppo vecchi per poterli indossare ancora: in questi casi bisogna proprio cambiare look.

Come ti declino il logo aziendale: l’immagine coordinata

A questo punto ti chiederai: dove mostro il mio logo? In quella che viene definita immagine coordinata, cioè biglietti da visita, busta e carta intestata. Ma non solo: puoi inserire il tuo logo su insegne, brochure e cataloghi, mezzi di trasporto, divise dei dipendenti e su qualunque altro supporto ti venga in mente.
Per funzionare davvero bene, l’immagine coordinata dovrebbe essere essenziale, ovvero pulita, con pochi fronzoli, ideale per la comunicazione corporate, e allo stesso tempo creativa: anche nel più generico biglietto da visita c’è racchiusa l’anima dell’azienda! Altro aspetto da non dimenticare è la coerenza con gli obiettivi che ti sei posto in fase di costruzione dell’identità di marca.

Ti sei deciso e vuoi fare un restyling del tuo logo aziendale o hai bisogno di un’immagine completamente nuova? Contattaci: il 37team è a tua disposizione. Senza pantaloni a zampa, eh!